Arcobaleno – La tecnica del pezzotto applicata all’arte.

Disegnato e realizzato da Franco Bellini – inserti in vetro Amos Fanoni

Un quadro che, con “quattro decise pennellate”, richiama il fare del vecchio pezzotto, aspettando il compiersi dell’arcobaleno rappresentato da dieci strisce di vetro.Un’opera che seguendo la lavorazione tradizionale del tappeto esprime una voglia di riflessione e di contemplazione.Un’opera che, con l’inserimento del vetro, aumenta la propria luminosità e cattura l’attenzione dell’osservatore


Ciuff

Disegnato e realizzato da Daniela Toppi
279434_153718561370061_5778138_o
Foto CONARTEV

 

Un pezzotto è per antonomasia, un elemento da mettere a terra, bidimensionale, con questo oggetto si eleva l’oggetto a opera tessile da parete tridimensionale. Opera che basandosi su un grande campo rosso , romboidale, accoglie al proprio centro una certa rottura di linearità. Fili che si staccano ,in modo scomposto, e si liberano creando movimento a tutto l’arazzo. Anche in questa opera si vuole raccogliere l’eredità del territorio e costruire un nuovo modo di pensare gli oggetti tradizionali


Explosion – Tappeto a motivi fatto a mano in lino

Realizzato da RUFFONI tappeti tessuti a mano

b_prodotti-100272-relff1c9d891a9640a586c2f57d8fe303d5

Disegni che nascono dallo studio grafico di opere d’arte moderne e contemporanee, oppure nati dal lavoro a stretto contatto con artisti designer.


Le Borse di Sophia

 Ideate e realizzate da Sophia Zaccaron
dscn1904_908.jpg

Le Borse di Sophia nascono dal connubio tra il pezzotto valtellinese e la proposta innovativa in un’ottica di ecosostenibilità, orientata a dare nuova vita ad un prodotto identitario: l’origine del pezzotto sta nella povertà del mondo contadino e nell’artigianato casalingo che portava a costruirsi in casa tutti gli oggetti di cui si aveva bisogno.

1526518_550790608345436_1929539045_n


In Val d’Arigna nel Comune di Ponte in Valtellina (SO) la tradizione del lavoro casalingo al telaio è sempre stata molto viva, qui le donne intessevano su telai di legno i pezzi di stoffa variopinta, ancora oggi si segue quest’arte tradizionale antica di almeno cinque secoli.
Anche l’innovazione avviene attraverso l’utilizzo di materiali recuperati da scarti di altre lavorazioni come ad esempio i ritagli recuperati nei laboratori di tappezzeria, il tutto assemblato con spirito artistico attraverso la lavorazione manuale che contraddistigue il prodotto dall’inizio alla fine.

1499426_597989676946573_1836875437_n



Fine 🙂

Annunci