Le aree interne sono diventate quelle che sono anche per mancanza di sguardi sia dall’alto ma direi anche dal basso. Abbiamo avuto una selezione di massa dalle aree interne da parte dei “centrali” ma anche da chi le abita. Oggi i paesi sono vuoti al centro e abitati in periferia: le villette autistiche in cui non c’è dibattito, non c’è confronto rispetto a quello che accade in paese, e quindi non c’è nemmeno confronto rispetto a quello che accade rispetto alla Strategia Nazionale delle Aree Interne (SNAI) dove non ne sa nulla nessuno. Anche, come dicevo, per questa forma nuova dei paesi che non hanno più la piazza, non hanno più il Forum permanente in cui discutere di quello che accade….. sono paesi fuori forma che hanno bisogno di allenatori.

Annunci