BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali delle api mellifere e selvatiche. Le api dipendono da una ricca biodiversità. Per sopravvivere le diverse specie di api hanno bisogno di diverse specie di piante, di luoghi adatti alla nidificazione e di punti di abbeverata. Una protezione complessiva delle api deve perciò operare per tutelare, migliorare e ampliare lo spazio vitale di questi fondamentali impollinator

Teaser del progetto

Le api non si limitano a garantire la biodiversità: questi insetti pronubi sono essenziali anche per la varietà dei cibi che arrivano sulle nostre tavole. BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali di questi fondamentali impollinatori.

Di che cosa si occupa il progetto BeeAware! ?

L’agricoltura intensiva, l’impiego di pesticidi e fertilizzanti, le monocolture e il crescente consumo di suolo sono una minaccia per le api e contribuiscono in modo determinante alla moria degli alveari a livello globale. BeeAware! si prefigge di coinvolgere attivamente i comuni alpini nella protezione delle api e di migliorare così le basi vitali di questi importanti impollinatori. Nell’ambito del progetto BeeAware! vengono realizzate diverse misure per la protezione delle api volte a promuovere delle attività di sensibilizzazione, un’apicoltura sostenibile e un ampliamento dello spazio vitale delle api. Inoltre il progetto viene accompagnato da una vasta attività di comunicazione e pubbliche relazioni. L’attenzione è rivolta alla trasmissione dei risultati e dei contenuti del progetto. Le misure e i metodi elaborati nell’ambito del progetto saranno diffusi ad ampio raggio, in modo da motivare anche altri comuni e regioni ad attivarsi per la protezione delle api.

Durata del progetto: 2018 – 2021

Come funziona il progetto concretamente?

Il progetto BeeAware! viene attuato in 25 comuni alpini. A ogni comune partecipante viene messo a disposizione un cosiddetto kit per la protezione delle api, comprendente diversi strumenti e materiali per le attività di sensibilizzazione. I comuni si avvalgono del supporto di animatori ed esperti. La comunicazione e le relazioni pubbliche a livello locale e internazionale sono effettuate e coordinate dalla CIPRA International.

Quanto costa?

Il kit per la protezione delle api, compresi i costi dei materiali e l’assistenza, si avvale di un finanziamento. I costi del personale sono a carico dei comuni.

Quali sono i prossimi passi?

Se il vostro comune è interessato a partecipare al progetto, siete pregati di informarci non oltre la fine di giugno 2018. Il numero di partecipanti è limitato: sono disponibili 25 kit per la protezione delle api.

  • Candidatura entro la fine di giugno 2018.
  • Selezione dei comuni pilota sulla base di un elenco di criteri entro la fine di agosto 2018.
  • Fase di attuazione tra il 2018 e il 2021. La realizzazione delle attività previste dal kit per la protezione delle api durerà da uno a due anni; nel periodo restante il comune parteciperà agli eventi e alle attività di comunicazione del progetto.
  • Fin dalle fasi iniziali il processo sarà accompagnato da animatori e da esperti
Contatto

Martha Dunbar, responsabile di progetto CIPRA International

Im Bretscha 22 · 9494 Schaan · Liechtenstein +423 237 53 02 · martha.dunbar@cipra.org

http://www.cipra.org/it/beeaware

 

Annunci