A Castione Andevenno, in provincia di Sondrio, nonostante si tratti di zona Docg gli incolti avanzano, ed il fenomeno dovuto a due ragioni:

  • l’abbandono dovuto al blocco nel ricambio generazionale nelle famiglie di viticoltori;
  • la compravendita di diritti di reimpianto ( così si chiamavano fino all’anno scorso).

In pratica, chi che per una ragione o per l’altra decideva di non lavorare più un vigneto poteva vendere i diritti ad altri coltivatori del comune stesso o di altri comuni. Per questa ragione, molti vigneti collocati in zone rocciose e pregiate, però non facilmente raggiungibili sono stati abbandonati, mentre prati che una volta venivano utilizzati per la produzione di fieno ( prati per lo più pianeggianti dove la viticoltura è meccanizzabile) vengono trasformati in vigneto.

La compravendita di diritti di reimpianto è stata possibile fino all’anno scorso, da quest’anno invece per incrementare la superficie produttiva bisogna inoltrare in regione un’apposita domanda…. ( autorizzazioni al reimpianto)…etc etc…

La zona evidenziata in giallo è un esempio di vigneto pregiato ora abbandonato.

 

di Jackuse Jack che ringraziamo

Annunci