Poco più di cinque anni fa, Mark Zuckerberg scrisse una lunga lettera in vista della collocazione in borsa di Facebook, il social network che aveva saputo trasformare in poco tempo un piccolo sito universitario nella più grande piattaforma social al mondo. Zuckerberg ha voluto (e dovuto) aggiornare il “manifesto” di Facebook, pubblicando sul proprio profilo un lunghissimo post (quasi 6.000 parole) nel quale descrive quello che dovrebbe essere il futuro della società.

collegati al “Manifesto” di Mark Zuckerberg: Building Global Community


Due sono le parole chiave sulle quali Mark ipotizza la costruzione di un mondo migliore: infrastrutture sociali e comunità. L’espressione “infrastruttura sociale” viene utilizzata 14 volte nel testo, dove comunque il vocabolo principe di questa enciclica di Zuckerberg è “comunità” (“community”).

“in tempi come questi, la cosa più importante che Facebook può fare è sviluppare le infrastrutture sociali per dare alla gente la possibilità di costruire una comunità globale che funzioni per tutti noi”. – Mark Zuckerberg, tratto da “Building Global Community”

comunita


Al centro del messaggio ci sono infatti i cinque obiettivi (espressi in forma di domanda) che il fondatore di Facebook pone davanti a sé stesso ed al social network.

Costruire Comunità – Supportive Communities che siano

  • Sicure – Safe Community
  • Informate – Informed Community
  • Civicamete coinvolte – Civically-Engaged Community
  • Inclusive – Inclusive Community

Bringing us all together as a global community is a project bigger than any one organization or company, but Facebook can help contribute to answering these five important questions:

  • How do we help people build supportive communities that strengthen traditional institutions in a world where membership in these institutions is declining?
  • How do we help people build a safe community that prevents harm, helps during crises and rebuilds afterwards in a world where anyone across the world can affect us?
  • How do we help people build an informed community that exposes us to new ideas and builds common understanding in a world where every person has a voice?
  • How do we help people build a civically-engaged community in a world where participation in voting sometimes includes less than half our population?
  • How do we help people build an inclusive community that reflects our collective values and common humanity from local to global levels, spanning cultures, nations and regions in a world with few examples of global communities?

accoglienza-alpi-rifugiati-immigrati

Il primo obiettivo è quello della necessità di creare comunità che siano di supporto alle persone. L’aspetto principale è quello della necessità di creare relazioni online che possano contribuire a quelle offline, cioè nel mondo reale.

C’è una vera opportunità di connettere più persone tra noi con gruppi che siano significative infrastrutture sociali nelle nostre vite. Oltre un miliardo di persone sono membri attivi di gruppi Facebook, ma la maggior parte non cerca autonomamente dei gruppi: sono gli amici ad invitarli o Facebook a suggerirli. Se potessimo migliorare i nostri suggerimenti ed aiutare a connettere un miliardo di persone con delle comunità significative, questo potrebbe rinforzare il nostro tessuto sociale.

Quando la tradizione incontra l'innovazione, genera nuova bellezza Emoticon smile Nella foto qui sotto Richard e Lewyn, due costruttori di muretti a secco hanno realizzato %22l'albero di pietra%22 in granito e ardesia.


L’infrastruttura sociale ipotizzata da Mark Zuckerberg risponde a due necessità:

La prima che incoraggi il coinvolgimento nei processi politici esistenti: votare, coinvolgersi con i problemi e con i rappresentanti politici, parlare apertamente ed a volte organizzarsi. Soltanto attraverso un coinvolgimento drammaticamente maggiore possiamo assicurare che questi processi politici riflettano i nostri valori.

La seconda riguarderà lo stabilire un nuovo processo per i cittadini nel mondo per partecipare ad attività decisionali collettive. Il nostro mondo è più connesso che mai, e ci troviamo davanti problemi globali che valicano i confini nazionali. Essendo la più grande community globale, Facebook può esplorare esempi di come il governo della community possa funzionare su larga scala.


“Nell’ultimo decennio, Facebook si è focalizzato sul connettere amici e famiglie. Con queste fondamenta, il nostro prossimo focus sarà sviluppare l’infrastruttura sociale per la comunità”.


Riferimenti 

Facebook, Zuckerberg e la creazione dell’algoritmo per la comunità globale in Vita del 17 febbraio 2017

 

Annunci