L’anima del bosco,
come quella dell’uomo,
ha due occhi
una è nel tempo, l’altro si affissa nell’eternità.
Il dialogo è allora possibile
sarà bello con-fondersi per poi,
alla fine, orientarci.
Fiammetta Giugni


Foresta regionale Val Masino

 


Il bosco incantato, uno dei pochi sopravvissuti in Valtellina. Qui, a una dozzina di metri dal suolo, continuano a pendere i cuori bianchi dell’artista sondriese Margherita Piuselli. Tanti, circa una sessantina, di dimensioni diverse. Più piccoli per gli alberi meno imponenti, più grandi per i faggi secolari e maestosi. I cuori raccontano “L’anima del bosco”.



La Foresta di Lombardia Val Masino, con un’estensione complessiva di 2.945 ha, è divisa in due corpi ben distinti: il settore “Bagni di Masino” (367 ha, 12,5% del totale) nel ramo occidentale della valle; il settore “Val di Mello” (2.578 ha, 87,5% del totale) nell’omonima valle sita ad Est. Entrambi i settori fanno parte del Comune di Valmasino (SO).


valmasino_cartina_13383_141


Entrambe le porzioni di foresta rientrano nel Sito di Interesse Comunitario (SIC) “BAGNI DI MASINO – PIZZO BADILE – PIZZO DEL FERRO”


spigolo nord del Pizzo Badile 

01


All’interno di queste aree è possibile individuare alcune tipologie vegetazionali: il bosco d’alto fusto (latifoglie e conifere) nella parte basale della valle e risalendo le valli laterali (da 1.200 a 2.000 m s.l.m.); il bosco ceduo, soprattutto nel fondovalle e nelle zone meglio accessibili (boschi misti di latifoglie e conifere).



Il pascolo, dalla quota in cui la foresta comincia a diradarsi (attorno ai 1.800 m di quota, con essenze a basso valore pabulare) fino al limite superiore della vegetazione (2.400 m, vegetazione rupestre e dei detriti) e nella zona inferiore ai 1.150 m.


 


Morfologicamente le aree presentano i caratteri classici dell’area alpina con circhi glaciali, aspre creste granitiche, depositi glaciali e accumuli di detriti di versante, mete di appassionati alpinisti. Tale notevole ricchezza di ambienti non può non essere accompagnata dall’abbondanza specie appartenenti alla fauna alpina, fra cui spiccano le presenze di camoscio, cervo, stambecco, marmotta e aquila.


Riferimenti

L’anima del bosco. Uomini e foreste in Lombardia – Val di Mello 2013

Val Masino – L’anima del Bosco  – Au theSign

Contratto di Foresta – Valmasino – ERSAF Lombardia

Passi Sassi Suoni – sentiero tematico


Foresta regionale Val Masino2

 

 

 

Annunci