Tele e tavole di giovani artisti al posto del triste grigio delle saracinesche.

“Chiuso ad arte” è il progetto promosso dal comune di Comune di Modena nato con l’obiettivo di riqualificare e vivacizzare alcune zone del Centro storico intervenendo sullo spazio urbano sia in relazione al tema della sicurezza che della qualità, caratterizzando in modo artistico luoghi di passaggio abituale.

Risultato di un concorso regionale per giovani artisti dei settori della pittura e writer, che invitava i candidati  a progettare opere da realizzare sulle saracinesche abbassate di garage o negozi sfitti trasformandole in spazi espositivi permanenti.

I proprietari degli esercizi commerciali coinvolti nell’iniziativa hanno messo a disposizione le saracinesche dei propri negozi per ospitare opere d’arte realizzate sul tema “Oltre”, immaginando cioè tutto quello che c’era, c’era stato o ci poteva essere dietro la saracinesca. Realizzate nel settembre 2012 sulle saracinesche di negozi sfitti o garage, normalmente abbassate nell’area compresa tra le vie Carteria e Sant’Eufemia.  Insieme ai giovani hanno dipinto altre saracinesche anche sei artisti modenesi di altre generazioni che hanno aderito spontaneamente all’iniziativa e che intendevano fornire il loro apporto artistico, creativo ed ideativo per la rinascita del centro storico.

successivamente al concorso del 2012 si sono aggiunte altre opere…. e oggi percorrendo via Carteria e via S.Eufemia le potete ammirare:

clicca oppure lascia scorrere automaticamente la presentazione

Questo slideshow richiede JavaScript.

il servizio fotografico è stato realizzato da Punto.ponte nell’agosto 2015

Annunci